Pillole UNxCENTO

Ripartire da zero

Pillola N. 00|
Foto di Andrea Mangano
Autore
A. Mangano

Ricevetti il contratto di promozione pochi giorni dopo la mia riunione con i vertici aziendali. Attraverso di esso, veniva formalizzata la mia nuova posizione nelle gerarchie del personale e delineati gli obiettivi da conseguire nei seguenti dodici mesi.

Sentii emozioni contrastanti in quel momento. Mi sentivo felice del risultato ottenuto, ma provavo una profonda ansia.

Mi ero trasferito a Milano solo due anni prima, dopo aver vagato in diverse città alla ricerca del mio destino. Quel contratto era la prova che potevo raggiungere obiettivi importanti e dimostrava a chi non credeva in me di essersi sbagliato; era il modo di ringraziare la mia famiglia per il loro sostegno.

Tuttavia, non riuscivo ad essere felice. Inizialmente, pensavo che fosse la paura a causarmi malessere. Avrei dovuto gestire un carico di lavoro più impegnativo e una maggiore responsabilità sul mio operato e su quello delle persone che avrei gestito. Mi sentivo pronto?

Solo dopo qualche giorno mi resi conto che la mia agitazione non aveva nulla a che fare con il lavoro che avrei dovuto svolgere. Ero preoccupato per la mia vita.

In quel momento, per la prima volta, iniziai a fare un resoconto: cosa avevo sacrificato per il lavoro e cosa avrei dovuto rinunciare negli anni futuri. Avevo lasciato la mia vecchia vita e i miei amici. Il mio lavoro mi aveva tenuto lontano dai miei affetti più cari e dai miei sogni.
Accettando l'incarico, avrei sicuramente ottenuto più soldi e una posizione di rilievo, ma avrei perso la libertà di vivere la vita come desideravo.

Vivere a stretto contatto con la natura e acquistare una casa sul mare era da sempre stato il mio sogno. Ero stato stupido fino a quel momento a pensare che fosse impossibile. La mia vita non era stata trainata dal destino, ma dalle mie scelte. Come molte persone, ero stato accecato da desideri futili e false ambizioni che non mi avevano reso felice. Avevo seguito un'idea di vita che di fatto non mi apparteneva.

Decisi che potevo ancora cambiare vita. Potevo ripartire in modo diverso e lo dovevo a me stesso. Era meglio fallire e vivere senza rimpianti piuttosto che vivere una vita infelice.

Mi presentai in ufficio sereno e non mi limitai a rifiutare la promozione, diedi le dimissioni. Lasciavo quell'opportunità per un sogno nel cassetto e per percorrere una strada diversa. Avevo creduto nelle infinite possibilità della vita.

Come si concretizza la libertà se non inseguendo i propri desideri e attraverso la possibilità di vedere il mondo con occhi diversi?

Quel contratto mi aveva svegliato da un sonno durato almeno dieci anni. Era come la porta del film "sliding doors": dentro o fuori!

"Zero" rappresenta il punto di partenza della mia seconda vita e non è un caso che abbia scelto questo titolo per l'episodio con cui avvio questa serie.

Da quel momento, ho deciso di azzerare le mie convinzioni e rimettere in discussione il mio stile di vita, rivalutando i concetti di lavoro, felicità, libertà e successo. Ho cominciato a vivere in maniera più consapevole, ispirata ed autentica riuscendo ad essere più sereno e felice.

Come ha detto Mark Twain, i due giorni più importanti della vita sono quello in cui si nasce e quello in cui si comprende il proprio scopo.

In ogni episodio, ti proporrò delle riflessioni, delle azioni e delle abitudini che ti permetteranno di vivere al meglio ogni tuo giorno e di comprendere il tuo scopo esistenziale. Ti auguro un emozionante inizio per la tua nuova vita!

© Riproduzione riservata

Cosa ne pensi?

Scrivimi qual è la tua opinione al riguardo e la tua esperienza personale.
Sarei felice di leggerla e di prendere ispirazione!

Vuoi ricevere le Pillole di Consapevolezza?

Ricevi ogni settimana un prezioso spunto per condurre una vita più consapevole, felice e ispirata. Gratis

* Potrai cambiare idea in qualsiasi momento.

Ti è piaciuto? Condividi
Foto di Andrea Mangano

Andrea Mangano

Lavoro nel mondo digitale.
Negli ultimi otto anni ho intrapreso numerose sfide personali e imprenditoriali. Ogni giorno mi impegno affinché la mia quotidianità sia il riflesso del mio desiderio e non una passiva routine. Miro ad essere sempre più padrone del mio tempo e consapevole delle mie scelte.

Sono l'autore di UNxCENTO.
Firma Andrea ManganoScopri chi sono e in cosa credo
Non occorre più tempo libero
01
Successivo →

Copyright © 2019 - 2024: È vietata la riproduzione, anche parziale, dei contenuti testuali e visuali di questo sito.