Lavoro

Liberati dallo stress del lavoro

per riprendere in mano la tua vita e i tuoi sogni
Andrea Mangano

Il lavoro può renderti ogni giorno più schiavo e condizionare la tua esistenza. Può diventare la tua angoscia o la tua ossessione. Forse dedichi troppo tempo al lavoro o forse impieghi quel tempo nel modo sbagliato. Tutto ti sembrerà difficile da cambiare e sei prossimo alla rassegnazione, ma puoi ancora riprendere in mano la tua vita, i tuoi sogni e le tue passioni.

Dipendenza dal lavoro

Molti hanno dipendenza dal proprio lavoro. Probabilmente anche tu, consapevolmente o non.
Il lavoro detta i tempi e le regole del nostro vivere quotidiano: quando dobbiamo alzarci, dove recarci, come impiegare la nostra giornata.

Forse sei schiavo perché dal lavoro dipende la tua sopravvivenza o, forse, sei oppresso dal lavoro perché costretto a rinunciare al tuo talento, alle tue idee o alla vicinanza dei tuoi affetti; magari sei obbligato per lavoro a vivere in un luogo che non ami o sei insoddisfatto del tuo impiego ma hai paura (o non riesci) a cambiarlo.
Potresti esserne ossessionato perché alimenti ambizioni crescenti o perché, nel lavoro, affoghi le tue mancanze nelle altre sfere della vita.
Potresti, come lo sono stato io, essere schiavo per passione. Lavori senza limiti perché innamorato di quello che fai e, anche quando le cose vanno male, continui ad illuderti che è questione di un ulteriore impegno.

A meno che tu non sia sufficientemente ricco, dovrai lavorare per gran parte della tua esistenza. Ecco perché devi lavorare nel modo giusto affinché il lavoro non condizioni le tue giornate, il tuo modo di essere e le relazioni con gli altri.
Lavorare bene ti ricarica di energia e di nuove prospettive, ti gratifica e può far crescere in te l'autostima influenzando positivamente ogni aspetto della tua vita.

Lavora nel modo giusto

Un lavoro può facilmente divenire ripetitivo e demotivante, ossessivo e logorante. Con la stessa facilità può cambiarti l'umore, condizionare le tue scelte o inclinare le tue relazioni. Quando il lavoro ti stressa, ciò influenza negativamente la tua esistenza. Non sei soddisfatto e sereno e, cosa peggiore, non sei felice. Fai del male a te stesso e alle persone a te vicine.

Il modo con cui gestisci il tuo lavoro determina come vivi la tua esistenza. Possibilmente fai il lavoro giusto nel modo sbagliato.

Intendo dire che la tua soddisfazione o, contrariamente, il tuo stress può scaturire da come organizzi il tuo lavoro nel pratico e, ancora di più, da come lo affronti nella tua mente.
Per questo motivo, cambiare professione o ambiente di lavoro non è sempre la soluzione. Il problema potrebbe non essere necessariamente connesso al lavoro in sé o alle persone con cui lavori, ma al tuo modo di gestirlo.
Se non riesci ad avere il pieno controllo sul tuo lavoro, impara a disciplinarlo, ad avere più controllo di te stesso e dei tuoi impulsi a fronte di situazioni difficili ed imprevisti.
Allenta le tensioni, non vivere nella paranoia. Piuttosto che tentare di prevedere l'imprevedibile, acquista la consapevolezza che puoi affrontare e risolvere qualsiasi situazione delicata.
Non vivi per il lavoro. Sei molto di più di ciò che fai per mestiere.

Libero dal lavoro in pochi passi

Liberarsi del lavoro non vuol dire smettere di lavorare. Pur continuando ad esercitare il tuo lavoro, puoi essere una persona totalmente diversa in una vita migliore. Potresti iniziare a seguire alcuni passi per liberarti dall'ossessione e dalla dipendenza dal lavoro. Essi corrispondono ad obiettivi crescenti per migliorare la tua condizione mentale durante e dopo l'orario lavorativo. Sono frutto della mia esperienza ma sono convinto che possano aiutare anche te.
L'obiettivo finale è avere ancora energie ed entusiasmo nella tua vita quotidiana ed essere ben predisposti - e perché no felici - anche durante lo svolgimento delle tue mansioni.

Ecco i miei passi per aiutarti a raggiungere pian piano un perfetto equilibrio tra professione e vita:

1. Rendi il tuo lavoro sopportabile

Programma qualcosa di piacevole dopo il lavoro, trova un motivo più profondo nella tua professione, rafforza la sinergia e la collaborazione con colleghi e clienti. L'ambiente sereno a lavoro, la motivazione e la prospettiva di uno svago, ti permetteranno di affrontare meglio la giornata.

2. Fai il pieno di energie e prospettive

Trova il tempo e il modo di ricaricare le pile da solo e in compagnia. Coltiva una passione e fai sport all'aperto, meglio se immerso nella natura.
Limita il tempo che il lavoro sottrae alla tua vita: godi sempre dei momenti liberi, sfruttali per capire cosa vuoi veramente. Il riposo e l'attività ricreativa miglioreranno il tuo umore e la mente ti svelerà nuovi orizzonti.
Mantieni l'entusiasmo e l'energia positiva accumulata quando vai in ufficio ma bada bene a non usarla tutta. Dopo il lavoro la vita ti attende!

3. Coltiva buone relazioni

Circondati di persone sincere, positive e motivate. La loro compagnia è fonte di ispirazione, ma anche un valido sostegno dopo una giornata grigia a lavoro. Se sei solo, potresti rassegnarti alla tua condizione di vita. Il confronto con altre persone può incoraggiarti ad intraprendere nuove strade, magari quelle che, dal fondo del tuo tunnel, non riesci a scorgere.

4. Dai il meglio di te

Sii una persona motivata, positiva ed aperta agli altri. Non fare di ogni problema un dramma ma un'occasione in più per metterti alla prova. Incrementa le tue competenze (professionali ed umane), convolgi i tuoi colleghi e i tuoi clienti ed instaura con loro un dialogo aperto. Parla con più serenità di ciò che ti crea disagio o frustrazione, di tutto ciò che non ti permette di lavorare bene.
Qualsiasi professione tu faccia, puoi esercitarla sicuramente meglio se impegni la parte migliore di te. Lavorare bene ti aiuterà ad aumentare la tua autostima ad essere soddisfatto del tuo operato.

5. Lavora in maniera intelligente

Prendi il controllo del tuo lavoro fin dove possibile. Organizza impegni ed attività per priorità e pianifica realisticamente le scadenze. Risolvi le problematiche con anticipo. Se un problema è complesso, dividilo in problemi più semplici. Una montagna, non si scala tutta d'un fiato. Con moderazione ed equilibrio, sii sempre un passo avanti al lavoro che ti spetta.
Lavorare in maniera intelligente ti eviterà lo stress dovuto alla mole di attività da svolgere e l'apprensione causata da un lavoro disorganizzato e confusionario. Avrai sempre chiaro cosa hai fatto, cosa dovrai fare e quando riuscirai a completare.
Se qualcosa ti sfugge di mano, cerca di rimanere sereno e lucido e pensa positivamente.
Ricorda, non produci di più se lavori più tempo. Produci di più se lavori con la testa e consapevole di poter affrontare le avversità che si presenteranno.

6. Adegua il tuo lavoro al tuo stile di vita

Fai in modo che il tuo lavoro rispetti i tuoi ideali e lo stile di vita che preferisci. Se il tuo impiego può permetterlo, lavora in maniera flessibile, quando e dove ti pare con maggiore indipendenza. Gran parte dei lavori, anche quelli per cui oggi si richiede la presenza in ufficio, possono essere svolti da remoto.
Se puoi lavorare da casa (o dal luogo che preferisci) ma attualmente non ti è permesso, sii promotore di questo cambiamento. Fai del progresso tecnologico e di internet uno strumento per ottenere questo obiettivo piuttosto che il luogo del futile intrattenimento.
Nel mio mondo perfetto ognuno dovrebbe lavorare, ma è il lavoro che si dovrebbe adeguare alla tua vita e non il contrario.

Gradualmente puoi passare dal sopportare il tuo lavoro ad esserne fiero, dall'esserne condizionato all'esserne padrone.
Vedrai che i risvolti nella tua vita saranno sorprendenti. Spendi il tempo guadagnato per riprendere il mano i tuoi sogni, per coltivare nuovamente le tue passioni e prenderti cura dei tuoi cari.

Vademecum

Cosa portare via con te per farne buon uso nella tua vita.
  • Lavora di meno e nel modo giusto. Organizza il tuo lavoro e rendilo quanto più flessibile al tuo stile di vita.

  • Non lavorare per il puro guadagno. La ricchezza non è garanzia di libertà e di felicità.

  • Trova una ragione più profonda nel tuo lavoro che possa darti stimoli e motivazioni.

  • Fai del tuo lavoro un impiego sano per la tua mente e per il tuo corpo.

  • Non condizionare a lungo la tua vita al tuo lavoro né per necessità, né per ambizione, né se il tuo lavoro è la tua passione.

  • Non fare mai del tuo lavoro, la tua ragione di vita.

  • Guadagna più tempo che denaro. Lavora il necessario e dedica più tempo ai tuoi affetti, ai tuoi sogni e alle tue passioni.

Foto di Andrea Mangano

Andrea Mangano

Mi chiamo Andrea, lavoro nel mondo digitale. Da qualche anno inseguo un successo non legato al guadagno o alla notorietà.

Essere di nuovo padrone della mia vita, vivere meglio giorno dopo giorno, riscattare gli anni trascorsi in preda al lavoro inseguendo traguardi che non mi avrebbero reso felice: é questo l’inizio del mio successo.

Firma Andrea Mangano