Mindset

Come affrontare un fallimento con successo

Andrea Mangano

Fallire in un proposito o in una relazione, per quanto evento comune, genera frustrazioni. La delusione, unita alla sensazione di non essere capace, possono condannarti all'insuccesso. Prendi atto dei tuoi errori, accettali e volta pagina con ottimismo. Ogni fallimento é l'occasione per imparare qualcosa di nuovo e ricominciare, più forte di prima.

L'esperienza del fallimento

Non conosco persona che non abbia fallito almeno una volta.

Perdere un anno scolastico, non passare un colloquio di lavoro, avere rotto una relazione importante o avere chiuso la propria attività, sono solo alcuni degli eventi per i quali potresti sentirti dire "fallito" o auto reputarti tale.

Ti senti confuso, deluso e, probabilmente, incapace di reagire. Quel proposito importante per la tua vita, non è andato come speravi. Ma sul serio, non c'è nulla che puoi fare?

Ho fallito diverse volte nella mia vita, nel lavoro e nella sfera privata. Ho lanciato diversi progetti imprenditoriali che non hanno riscosso il successo sperato, non sono sempre stato capace di costruire relazioni forti e stabili e, per anni, mi sono sentito meno capace degli altri.

So benissimo cosa si prova. I giorni diventano bui, ogni cosa sembra più complessa di quanto in realtà non sia, l'autostima inizia a vacillare.
Il rischio è che questa condizione diventi una parte stabile del tuo modo di pensare e di agire, condannandoti al perenne insuccesso.

Sin da subito, è importante che affronti la situazione con realismo e ottimismo. Il fallimento non è l'altra faccia del successo, ma la sua componente più amara.

Sii onesto con te stesso

Alla fine di una battaglia si contano morti e sopravvissuti. Dalla tua esperienza andata male, che cosa hai compreso? In cosa sei stato bravo e cosa avresti potuto fare meglio?

Subito dopo un fallimento, è importante prendersi del tempo per schiarirsi le idee ed identificare cosa è appena successo e cosa è necessario fare per superare questa situazione.
Probabilmente scoprirai di non aver dato il massimo, che hai gestito male le circostanze o che hai peccato di presunzione.
In qualsiasi caso, hai appreso una lezione importante. I benefici di un fallimento non li puoi ottenere in nessun'altra maniera.
È una consapevolezza che ti porterai dentro e ti aiuterà a pianificare una strategia d'uscita e, perché no, il raggiungimento di un nuovo traguardo.

Tutti possono dispensare buoni consigli, ma le migliori lezioni le impari da solo.

Assumiti una ragionevole dose di responsabilità

Quando cerchi di comprendere quanto è successo, evita di scaricare la colpa sugli altri o trovare qualche scusa che possa del tutto giustificarti. In qualche modo, sei sempre artefice del tuo destino.
Se sei rimasto in disparte a guardare la barca inabissarsi senza porre rimedio, è comunque una responsabilità che devi assumerti. Anche l'essere passivi di fronte agli eventi, è una forma di colpa.

Trova il coraggio e l'umiltà di ammettere i tuoi sbagli a te stesso e di fronte ad altre persone. Chi non è in grado di riconoscere i propri errori, continuerà a commetterli.

Accetta il fallimento

Non sempre accettiamo che qualcosa possa andare diversamente da come abbiamo immaginato.

Eppure, per quanto impegno ed attenzione tu possa applicare, hai solo un minimo controllo su ciò che accade. In ogni cosa che fai, dovresti considerare l'ipotesi di fallire perché nessuna condizione può garantirti il successo sicuro. Accettare una sfida, vuol dire accettare di perderla.

Sbagliare è una componente della vita e la maggiore fonte di apprendimento. Hai mai considerato che impariamo molto di più dagli errori che dai successi?

Allora perché rifiutare questa possibilità? Accettare un fallimento significa accettare che c'è qualcosa di nuovo da imparare.
Non puoi essere migliore se non sbagli ogni tanto. Affronta le cause del tuo fallimento e continua a provare fin quando andrà meglio.

Accettare il fallimento è un'attitudine da vincenti.
— Alain Robert

Preserva la tua autostima e il coraggio

Un fallimento non è la fine, ma solo una momentanea interruzione che ti porterà possibilmente ad un cambio di programma.

Non distruggere tutto ciò che hai creato finora solo perché qualcosa è andato storto. Tieni sempre alta la consapevolezza di chi sei e chiari i tuoi obiettivi di vita.

Non focalizzarti sui risultati che non hai ottenuto, ma inizia a fidarti del tuo potenziale. Le tue capacità per raggiungere l'obiettivo che desideri sono ancora intatte. Non è un fallimento a dire chi sei ma la tua capacità di superarlo.

Il successo non è mai definitivo, il fallimento non è mai fatale; è il coraggio di continuare che conta.
— Sir Winston Churchill

Riconsidera i tuoi obiettivi

Il fallimento è una percezione molto personale. C'è chi vede il successo anche nei piccoli traguardi; c'è chi, contrariamente, si vede fallito nonostante abbia raggiunto obiettivi importanti, ma non tutti quelli che aveva immaginato.
Alcune persone sono convinte che per non sentirsi falliti occorra raggiungere risultati eccelsi. Puntano molto in alto e il loro percepito fallimento, rivela forti ambizioni e un duro giudizio su se stessi.

In generale potresti sentirti sconfitto quando gli obiettivi stabiliti sono fuori misura se commisurati alla tua esperienza, alle competenze acquisite, alle capacità innate o al tempo pianificato per raggiungerli.

In ogni caso, è sempre bene riconsiderare gli obiettivi e tutti gli step necessari per raggiungerli o le possibili strade alternative.
Se, ad esempio, sogni di diventare il migliore tennista del mondo, non basta avere talento. Fin da giovane dovrai allenarti e confrontarti continuamente con professioni di settore, migliorare i colpi e la resistenza in campo ed imparare a gestire l'emozione davanti una platea. Per esserti riconosciuta la bravura, dovrai vincere i tornei più prestigiosi nel tuo paese, poi nel tuo continente, e infine, nel mondo.

Ogni obiettivo importante necessità tempo e una buona strategia, ed il frutto di un susseguirsi di piccoli e grandi successi (e sconfitte!). Qualora la tua strada dovesse interrompersi nonostante tutti i tuoi sforzi, non lasciarti bloccare dal senso di sconfitta. Pensa a tutto ciò che hai fatto e di cosa potrai essere ancora capace.

Non temere il prossimo fallimento

Sei caduto la prima volta e con difficoltà sei riuscito a superare il momento, ma ne sei uscito cambiato. Sei cosciente di quello che si prova, allora pensi che sia inutile o troppo rischioso cimentarsi in una nuova sfida, inseguire ancora un sogno o un difficile obiettivo.

La tua soluzione è lasciar perdere qualsiasi tipo di azione ed iniziativa. La paura si è impossessata di te e detta le tue mosse.
Fermati un instante e pensa. Puoi vivere rinnegando i tuoi desideri perché hai costante paura di fallire?
Perché, così facendo, non vivrai affatto.

L'inerzia non ti garantirà nulla se non una vita infelice. Non cercare quindi di evitare il fallimento rifiutando di metterti ancora in gioco.
Nessun obiettivo importante può essere raggiunto quando hai paura di commettere errori.

Cogli la grande opportunità

È difficile spiegare a chi percepisce un profondo senso di fallimento che non è la fine e che queste convinzioni sono limitanti.

Eppure, se ripensi ad una difficoltà passata che hai superato, ti senti più forte. In alcuni casi ti sembrerà assurdo come all'epoca tu abbia considerato quel problema insormontabile e come, in realtà, fosse alla tua portata.
Il punto è che cresciamo ed i fallimenti sono una componente importante di questa evoluzione.
Ti ricordi di quella volta che pensavi che non saresti riuscito a farcela?
Eppure, eccoti qua. Alti e bassi si susseguono a causa nostra o per motivi terzi fuori dal nostro controllo.

Fallire nella vita è inevitabile ed indispensabile perché é l'occasione per apprendere, per essere consapevoli dei tuoi limiti e per scoprire capacità e tratti di te che non conosci.
Le esperienze fallimentari ti pongono davanti ostacoli che ti spingono oltre, che ti incoraggiano alla ricerca di nuovi orizzonti e a mettere in pratica soluzioni alternative.

Il successo é un percorso pieno di insidie dove è facile cadere in trappola.
Non puoi tornare indietro ed evitare il passo falso, ma puoi pianificare meglio la tua prossima mossa.

La stagione del fallimento è il momento migliore per piantare i semi del successo.
— Paramahansa Yogananda
Foto di Andrea Mangano

Andrea Mangano

Mi chiamo Andrea, lavoro nel mondo digitale. Da qualche anno inseguo un successo non legato al guadagno o alla notorietà.

Essere di nuovo padrone della mia vita, vivere meglio giorno dopo giorno, riscattare gli anni trascorsi in preda al lavoro inseguendo traguardi che non mi avrebbero reso felice: é questo l’inizio del mio successo.

Firma Andrea Mangano
← Precedente
Successivo →
Fallimento
Accettare la sconfitta
Opportunità
Lezione di vita